Come proteggere il tuo account Gmail... - BLOG-CONNECTION

La Digitalizzazione non è solo smartphone!! BC è la tua agenzia di comunicazione.

Cerca in BC: interviste, articoli, comunicazione, social, web radio, digital, streaming

Come proteggere il tuo account Gmail...

Share This

Hai un account Gmail e non sai come controllare gli accessi al tuo account?
Non ti ricordi quante app hai autorizzato all’accesso al tuo account?

Nel tutorial di oggi, sarà preso in esame una problematica che riguarda un po’ tutti i cybernauti del pianeta. Spiegherò come possiamo tenere sotto il nostro controllo gli accessi dal nostro account Gmail. Account che utilizziamo in maniera diffusa, dato il massiccio funzionamento degli “smartphone”, in versione android che si possono configurare grazie all’utilizzo  della piattaforma creata da Google.


Di cosa parleremo?

Semplicemente delle mosse che andremo a fare per controllare tutti i dispositivi a cui abbiamo confermato che possono collegarsi alla nostra email.

Bene… con Google, cercare questa schermata come disposta nella immagine che trovi di seguito, è abbastanza semplice e ti bastano pochi click per raggiungere il risultato desiderato. Per giungere a questa schermata, devi dapprima accedere al tuo profilo Gmail, e se non avessi ancora creato un tuo account con l’email ufficiale di Goolge, ti invito a farlo ora, dopo di ché digita sul motore di ricerca che usi, tramite il tuo browser, “my accounts google”, oppure accedi da questo link, e ti troverai di fronte alla suite con le tue informazioni principali.


Una volta effettuato questo semplice passaggio, per controllare gli accessi che hai confermato, ossia i dispositivi che possono collegarsi al tuo account, o le app che sono autorizzate per la connessione al profilo, basta che vai a cliccare su, “ Attività del dispositivo ed eventi correlati alla sicurezza”, e ti troverai sulla videata di controllo dei dispositivi sopra menzionati. Sarai di fronte come nell’immagine che segue.


Grazie a questa semplice procedura, puoi controllare anche attraverso il tuo dispositivo mobile, gli accessi al tuo profilo e agli accessi dai dispositivi autorizzati. Inoltre ti informa anche sui sistemi che utilizzi per collegarti ad esso. Differenzia i vari sistemi, indicandoti i dispositivi usati di recenteper le tue attività. Premendo sull’indicazione “controlla dispositivi”, potrai e sarai in grado di rimuovere un dispositivo che non usi per l’accesso, o anche, un dispositivo che non hai autorizzato. Per farlo, è molto semplice, basta che clicchi su uno dei dispositivi che la schermata ti propone e ti appariranno i dati degli ultimi accessi, con data orario e luogo dell’ultima connessione, e cosa molto importante, il tasto “rimuovi”. Con questo tasto sarai in grado di eliminare il dispositivo.

E non è finita qui… Questo strumento creato da Google, ti permette anche di gestire allo stesso modo le applicazioni autorizzate all’accesso al tuo profilo, com’è rappresentato dall’immagine.


Insomma, a volte, invece di farci prendere dal panico, quando supponiamo che ci sia qualcuno che controlli il nostro dispositivo o che lo stia utilizzando a nostra insaputa, possiamo eseguire semplici passi che ci permettono con pochissimi click di toglierci i migliori grattacapi che nel mondo d’oggi possiamo avere. Immagino che anche tu, almeno una volta, sei stato colto dalla paura che qualcuno aveva rubato i tuoi dati ed era entrato nel tuo profilo. In quel caso, l’ansia sale, il nervosismo raddoppia e il panico prende il sopravvento. Però ipotizziamo sempre, che poiché utilizziamo una suite sul web, quest’ultima è anche obbligata per leggi territoriali, comunitarie ed internazionali, di dare ai propri clienti tutte le funzionalità per un controllo remoto del suo profilo. Ossia, deve lui stesso, controllare da sé in maniera semplice, e non confusa, tutto ciò che può fare con il suo semplicissimo account.


Quindi, adesso che hai scoperto una soluzione, non farti prendere dal panico e cerca invece lo strumento giusto per eliminare l’intruso nel tuo profilo. Seguendo questi passi, non avrai più bisogno di un aiuto di qualcuno e non dovrai più dare il tuo codice personale per entrare nel tuo profilo, a nessuno.  Ricorda che una password è tale, se quest’ultima rimane segreta, in caso contrario, perde veramente il suo senso. 

Puoi essere tu stesso a mettere in sicurezza i tuoi dati e il tuo account. 


Alessandro Bagnato
Esperto in Social Media Marketing e Comunicazione
Dott. In Filosofia e Scienze Umane
Founder  di BlogConnection
Email: info@blogconnection.it


Posta un commento

MEDIA PARTNER

ASD_SANARICA radio_waves_tricase

Come proteggere il tuo account Gmail...


Hai un account Gmail e non sai come controllare gli accessi al tuo account?
Non ti ricordi quante app hai autorizzato all’accesso al tuo account?

Nel tutorial di oggi, sarà preso in esame una problematica che riguarda un po’ tutti i cybernauti del pianeta. Spiegherò come possiamo tenere sotto il nostro controllo gli accessi dal nostro account Gmail. Account che utilizziamo in maniera diffusa, dato il massiccio funzionamento degli “smartphone”, in versione android che si possono configurare grazie all’utilizzo  della piattaforma creata da Google.


Di cosa parleremo?

Semplicemente delle mosse che andremo a fare per controllare tutti i dispositivi a cui abbiamo confermato che possono collegarsi alla nostra email.

Bene… con Google, cercare questa schermata come disposta nella immagine che trovi di seguito, è abbastanza semplice e ti bastano pochi click per raggiungere il risultato desiderato. Per giungere a questa schermata, devi dapprima accedere al tuo profilo Gmail, e se non avessi ancora creato un tuo account con l’email ufficiale di Goolge, ti invito a farlo ora, dopo di ché digita sul motore di ricerca che usi, tramite il tuo browser, “my accounts google”, oppure accedi da questo link, e ti troverai di fronte alla suite con le tue informazioni principali.


Una volta effettuato questo semplice passaggio, per controllare gli accessi che hai confermato, ossia i dispositivi che possono collegarsi al tuo account, o le app che sono autorizzate per la connessione al profilo, basta che vai a cliccare su, “ Attività del dispositivo ed eventi correlati alla sicurezza”, e ti troverai sulla videata di controllo dei dispositivi sopra menzionati. Sarai di fronte come nell’immagine che segue.


Grazie a questa semplice procedura, puoi controllare anche attraverso il tuo dispositivo mobile, gli accessi al tuo profilo e agli accessi dai dispositivi autorizzati. Inoltre ti informa anche sui sistemi che utilizzi per collegarti ad esso. Differenzia i vari sistemi, indicandoti i dispositivi usati di recenteper le tue attività. Premendo sull’indicazione “controlla dispositivi”, potrai e sarai in grado di rimuovere un dispositivo che non usi per l’accesso, o anche, un dispositivo che non hai autorizzato. Per farlo, è molto semplice, basta che clicchi su uno dei dispositivi che la schermata ti propone e ti appariranno i dati degli ultimi accessi, con data orario e luogo dell’ultima connessione, e cosa molto importante, il tasto “rimuovi”. Con questo tasto sarai in grado di eliminare il dispositivo.

E non è finita qui… Questo strumento creato da Google, ti permette anche di gestire allo stesso modo le applicazioni autorizzate all’accesso al tuo profilo, com’è rappresentato dall’immagine.


Insomma, a volte, invece di farci prendere dal panico, quando supponiamo che ci sia qualcuno che controlli il nostro dispositivo o che lo stia utilizzando a nostra insaputa, possiamo eseguire semplici passi che ci permettono con pochissimi click di toglierci i migliori grattacapi che nel mondo d’oggi possiamo avere. Immagino che anche tu, almeno una volta, sei stato colto dalla paura che qualcuno aveva rubato i tuoi dati ed era entrato nel tuo profilo. In quel caso, l’ansia sale, il nervosismo raddoppia e il panico prende il sopravvento. Però ipotizziamo sempre, che poiché utilizziamo una suite sul web, quest’ultima è anche obbligata per leggi territoriali, comunitarie ed internazionali, di dare ai propri clienti tutte le funzionalità per un controllo remoto del suo profilo. Ossia, deve lui stesso, controllare da sé in maniera semplice, e non confusa, tutto ciò che può fare con il suo semplicissimo account.


Quindi, adesso che hai scoperto una soluzione, non farti prendere dal panico e cerca invece lo strumento giusto per eliminare l’intruso nel tuo profilo. Seguendo questi passi, non avrai più bisogno di un aiuto di qualcuno e non dovrai più dare il tuo codice personale per entrare nel tuo profilo, a nessuno.  Ricorda che una password è tale, se quest’ultima rimane segreta, in caso contrario, perde veramente il suo senso. 

Puoi essere tu stesso a mettere in sicurezza i tuoi dati e il tuo account. 


Alessandro Bagnato
Esperto in Social Media Marketing e Comunicazione
Dott. In Filosofia e Scienze Umane
Founder  di BlogConnection
Email: info@blogconnection.it


Share This Article:

, , , , ,
Posta un commento