Usiamo Google Shortener - BLOG-CONNECTION

La Digitalizzazione non è solo smartphone!! BC è la tua agenzia di comunicazione.

Cerca in BC: interviste, articoli, comunicazione, social, web radio, digital, streaming

Non tutti sanno che esiste un metodo per visualizzare al meglio il link di un articolo pubblicato sul sito, blog, o su qualsiasi piattaforma. Questo servizio è dato direttamente da "Google" e si chiama Google Shortener. Ci permette di rendere più fruibile il link che andiamo a condividere ad esempio sui social ed è un servizio completamente gratuito.
Fonte Immagini: Google Immagine- quindi ritenuta di pubblico dominio


Come si usa questo servizio?
E' abbastanza semplice utilizzare questo tipo di servizio, ideato da Google, e per farlo basta ovviamente recarci sul link che permette di accorciare ciò che vogliamo condividere. (clicca qui).
Non è altro che un "tools", che accorcia i link degli indirizzi web facendoli passare da lunghi a pochi caratteri.
Ad esempio: una volta pubblicato il post sul nostro sito, blog, o qualsiasi altra piattaforma, rechiamoci al link sopra inserito per abbreviare i caratteri visibili del link da condividere. Inseriamo sotto la dicitura "Simply for link", ciò che abbiamo prodotto e clicchiamo su "Shorten url". Il risultato sarà, un link abbreviato più facile da condividere e con meno caratteri.

Un'importante articolo, su questo tema, che tra l'altro a generato in parte il post che stai leggendo, ci è dato dal sito "Metup", che offre un'analisi dettagliata dello strumento ideato da google anche per contrastare i competitor del settore. Infatti, ci sono altri modi anche a pagamento per ottenere un link con pochi caratteri da condividere, ma quello di Google è sicuramente molto duttile per ciò che realmente serve.

Ma in sostanza di cosa si tratta?
In linea di massima, riprendendo anche ciò che vi è all'inizio dell'articolo su Metup, che ti invito a leggere, delinea anche quelle che sono gli elementi chiavi del prodotto. Si tratta come riporta lo stesso "Wikipedia", di una tecnica utilizzata nel mondo del web per abbreviare gli indirizzi di lunga portata in indirizzi con pochi caratteri visibili, è tale tecnica prende appunto il termine anglosassone url shortening. 

Uno strumento molto semplice da usare che permette di non condividere lunghissimi link ma invece di condividere in maniera più estetica, ossia, più facile anche da leggere da parte del possibile lettore.


Posta un commento

MEDIA PARTNER

ASD_SANARICA radio_waves_tricase

Usiamo Google Shortener

Non tutti sanno che esiste un metodo per visualizzare al meglio il link di un articolo pubblicato sul sito, blog, o su qualsiasi piattaforma. Questo servizio è dato direttamente da "Google" e si chiama Google Shortener. Ci permette di rendere più fruibile il link che andiamo a condividere ad esempio sui social ed è un servizio completamente gratuito.
Fonte Immagini: Google Immagine- quindi ritenuta di pubblico dominio


Come si usa questo servizio?
E' abbastanza semplice utilizzare questo tipo di servizio, ideato da Google, e per farlo basta ovviamente recarci sul link che permette di accorciare ciò che vogliamo condividere. (clicca qui).
Non è altro che un "tools", che accorcia i link degli indirizzi web facendoli passare da lunghi a pochi caratteri.
Ad esempio: una volta pubblicato il post sul nostro sito, blog, o qualsiasi altra piattaforma, rechiamoci al link sopra inserito per abbreviare i caratteri visibili del link da condividere. Inseriamo sotto la dicitura "Simply for link", ciò che abbiamo prodotto e clicchiamo su "Shorten url". Il risultato sarà, un link abbreviato più facile da condividere e con meno caratteri.

Un'importante articolo, su questo tema, che tra l'altro a generato in parte il post che stai leggendo, ci è dato dal sito "Metup", che offre un'analisi dettagliata dello strumento ideato da google anche per contrastare i competitor del settore. Infatti, ci sono altri modi anche a pagamento per ottenere un link con pochi caratteri da condividere, ma quello di Google è sicuramente molto duttile per ciò che realmente serve.

Ma in sostanza di cosa si tratta?
In linea di massima, riprendendo anche ciò che vi è all'inizio dell'articolo su Metup, che ti invito a leggere, delinea anche quelle che sono gli elementi chiavi del prodotto. Si tratta come riporta lo stesso "Wikipedia", di una tecnica utilizzata nel mondo del web per abbreviare gli indirizzi di lunga portata in indirizzi con pochi caratteri visibili, è tale tecnica prende appunto il termine anglosassone url shortening. 

Uno strumento molto semplice da usare che permette di non condividere lunghissimi link ma invece di condividere in maniera più estetica, ossia, più facile anche da leggere da parte del possibile lettore.


Share This Article:

, , , ,
Posta un commento