Stiamo attenti a ciò che cerchiamo. - BLOG-CONNECTION

La Digitalizzazione non è solo smartphone!! BC è la tua agenzia di comunicazione.

Cerca in BC: interviste, articoli, comunicazione, social, web radio, digital, streaming

Stiamo attenti a ciò che cerchiamo.

Share This
Riconoscere un’eccellenza.
Come facciamo a riconoscerli nel mondo della comunicazione digitale?


Nell’era digitale e ancora più difficile riconoscere un’eccellenza prettamente detta, perché abbiamo una facilità indiscussa per trovare le informazioni, ma bisogna stare attenti a quali di queste siano attendibili e quali non lo sono. Per ovviare a tale situazione possiamo adottare dei semplici accorgimenti.

E’ orami risaputo, ad esempio, che ogni operatore di risorse online, oltre a passare del tempo sui maggior social network, ma usare uno dei mondi della “Digital Comunication”, cerca notizie che vanno su argomenti diversi, e in primis sulla salute. Ognuno di noi, per qualsiasi motivo legato dal punto di vista salutare, anche per una semplice dieta, va su internet e cerca di trovare le informazioni che riguardano quel determinato argomento.  Lo facciamo un po’ tutti ed è un dato di fatto. Detto ciò, una volta che inseriamo una parola chiave da cercare, nel motore di ricerca come “Google”, che è ovviamente il più utilizzato al mondo, abbiamo di fronte ai nostri occhi tantissimi link dove poter attingere le info che stiamo cercando. Non tutte queste informazioni sono realmente attendibili e soprattutto veramente ortodossi.


Per avere la certezza che stiamo prendendo le informazioni giuste, possiamo controllare se nell’articolo sono citate le fonti delle informazioni scritte. Controllare anche se vi siano altri blog, siti, o pensatori ad esempio, che descrivono lo stesso argomento. Controllare le fonti è il primo passo verso un corretto utilizzo del messaggio trattato nell'argomento.  E questi sono alcuni dei piccoli dettagli che possiamo utilizzare. 

Ma in un mondo così impegnato a navigare, riconoscere il buon grado di un'attività è veramente un'impresa tecnicamente ardua. Infatti, ci troveremo di fronte ad attività che avranno milioni di sostenitori sparsi nel mondo tra: facebook; google; instagram; twitter; che rappresentano la versatilità dell'attività e la rapportano come se fosse prettamente inserita nell'occhio dell'opinione pubblica. Questi dati, ci vanno subito all'occhio e ci fanno pensare che comunque si tratta di una qualcuno che ha un seguito, ma in realtà non tutte le volte non abbiamo dinnanzi a noi l'isola felice che bugiardamente si rappresenta. Oggi come oggi, avere dei sostenitori nel mondo del web è veramente semplice e bastano alcuni click. Esistono piattaforma che ti aiutano ad indirizzare, i fan, le persone, verso il tuo sito, il tuo blog, il tuo account. Piattaforme che aumentano le "prestazioni" a livello sociale di una persona o di una ditta, e realizzano quel sentimento di meraviglia che colpisce chiunque, quando si scontra con un qualcosa che lo fa rimanere incredulo per i primi istanti. 

E allora, bisogna stare attenti alle persone che seguiamo e alle fonti che andiamo a cercare, per evitare di cadere in quelle trappole sociali, preparata ad hoc per farci fare ciò che in realtà non avremmo mai fatto. 
Alessandro Bagnato
Esperto in Social Media Marketing e Comunicazione
Dott. In Filosofia e Scienze Umane
Curatore di BlogConnection
Email: info.alessandrobagnato@gmail.com
Posta un commento

MEDIA PARTNER

ASD_SANARICA radio_waves_tricase

Stiamo attenti a ciò che cerchiamo.

Riconoscere un’eccellenza.
Come facciamo a riconoscerli nel mondo della comunicazione digitale?


Nell’era digitale e ancora più difficile riconoscere un’eccellenza prettamente detta, perché abbiamo una facilità indiscussa per trovare le informazioni, ma bisogna stare attenti a quali di queste siano attendibili e quali non lo sono. Per ovviare a tale situazione possiamo adottare dei semplici accorgimenti.

E’ orami risaputo, ad esempio, che ogni operatore di risorse online, oltre a passare del tempo sui maggior social network, ma usare uno dei mondi della “Digital Comunication”, cerca notizie che vanno su argomenti diversi, e in primis sulla salute. Ognuno di noi, per qualsiasi motivo legato dal punto di vista salutare, anche per una semplice dieta, va su internet e cerca di trovare le informazioni che riguardano quel determinato argomento.  Lo facciamo un po’ tutti ed è un dato di fatto. Detto ciò, una volta che inseriamo una parola chiave da cercare, nel motore di ricerca come “Google”, che è ovviamente il più utilizzato al mondo, abbiamo di fronte ai nostri occhi tantissimi link dove poter attingere le info che stiamo cercando. Non tutte queste informazioni sono realmente attendibili e soprattutto veramente ortodossi.


Per avere la certezza che stiamo prendendo le informazioni giuste, possiamo controllare se nell’articolo sono citate le fonti delle informazioni scritte. Controllare anche se vi siano altri blog, siti, o pensatori ad esempio, che descrivono lo stesso argomento. Controllare le fonti è il primo passo verso un corretto utilizzo del messaggio trattato nell'argomento.  E questi sono alcuni dei piccoli dettagli che possiamo utilizzare. 

Ma in un mondo così impegnato a navigare, riconoscere il buon grado di un'attività è veramente un'impresa tecnicamente ardua. Infatti, ci troveremo di fronte ad attività che avranno milioni di sostenitori sparsi nel mondo tra: facebook; google; instagram; twitter; che rappresentano la versatilità dell'attività e la rapportano come se fosse prettamente inserita nell'occhio dell'opinione pubblica. Questi dati, ci vanno subito all'occhio e ci fanno pensare che comunque si tratta di una qualcuno che ha un seguito, ma in realtà non tutte le volte non abbiamo dinnanzi a noi l'isola felice che bugiardamente si rappresenta. Oggi come oggi, avere dei sostenitori nel mondo del web è veramente semplice e bastano alcuni click. Esistono piattaforma che ti aiutano ad indirizzare, i fan, le persone, verso il tuo sito, il tuo blog, il tuo account. Piattaforme che aumentano le "prestazioni" a livello sociale di una persona o di una ditta, e realizzano quel sentimento di meraviglia che colpisce chiunque, quando si scontra con un qualcosa che lo fa rimanere incredulo per i primi istanti. 

E allora, bisogna stare attenti alle persone che seguiamo e alle fonti che andiamo a cercare, per evitare di cadere in quelle trappole sociali, preparata ad hoc per farci fare ciò che in realtà non avremmo mai fatto. 
Alessandro Bagnato
Esperto in Social Media Marketing e Comunicazione
Dott. In Filosofia e Scienze Umane
Curatore di BlogConnection
Email: info.alessandrobagnato@gmail.com

Share This Article:

, ,
Posta un commento